La tua voce
Rete Demos
07 Maggio 2024 · 141
autor@
Rete Demos




Le piante... il Tesoro silenzioso delle Nostre Alpi

Le Alpi, una delle ultime e più grandi regioni naturali dell'Europa centrale, rappresentano un tesoro inestimabile di biodiversità, custodendo al loro interno una ricchezza di vita dal valore inestimabile. Con oltre 13.000 specie di piante censite, tra cui 4.500 piante vascolari, 2.500 licheni e 800 muschi, le Alpi offrono un panorama vegetale unico.
 
L'Importanza Vitale delle Piante
 
Le piante verdi sono organismi straordinari che popolano la Terra da ben 430 milioni di anni, costituendo circa il 97% della massa vitale del pianeta. Fondamentali per la vita sulla Terra, forniscono l'ossigeno necessario per respirare alle specie animali e generano la materia organica che diventa il nutrimento per tutti gli esseri viventi.
 
Un Patrimonio Millenario di Conoscenza
 
Nelle zone remote alpine, la sapienza sulle proprietà delle piante si è tramandata di generazione in generazione, spesso oralmente. Purtroppo, nel corso dei secoli, molti custodi di questa preziosa conoscenza sono stati perseguitati, accusati di stregoneria o eresia. Questa persecuzione ha avuto conseguenze devastanti, non solo per le persone coinvolte, ma anche per la perdita di conoscenze preziose sulla biodiversità e le sue applicazioni.
 
Un Tesoro per la Salute e la Gastronomia
 
Oltre alle specie medicinali, le Alpi ospitano centinaia di specie vegetali commestibili. Ogni regione vanta le sue tradizioni culinarie, utilizzando le piante in modi diversi e interessanti. Imparare a riconoscere e consumare le erbe spontanee può arricchire la nostra alimentazione con sapori unici e nutrienti preziosi.
 
Un Contrasto con l'Alimentazione Moderna
L'alimentazione proposta dall'industria moderna è spesso squilibrata e ricca di cibi inscatolati, additivati, sintetizzati e snaturati. Questo tipo di alimentazione, alla base di molte malattie, contribuisce all'inquinamento, al consumo del suolo e all'emissione di gas serra.
 
Un Ritorno alle Origini
 
Come affermava Ippocrate, il fondatore della medicina moderna, "fai che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo". Imparare a conoscere le piante selvatiche e a farle diventare parte della nostra alimentazione ci permette di riscoprire un tesoro di nutrienti, sapori e profumi, arricchendo il nostro corpo e ritrovando un legame profondo con la nostra vera Natura.



Passeggiata tra le Erbe Selvatiche & Pranzo di Delizie di Montagna
Data e Ora: Sabato 18 maggio alle ore 10:30
Luogo: Val di Susa a Chiomonte
 
Un'esperienza unica per avventurarsi tra le meraviglie botaniche delle Alpi. Faremo una passeggiata adatta a tutti in un luogo scelto in base alle fioriture del periodo, una passeggiata evocativa tra leggende e storie di erbe, proprietà e ricette.
 
Costo della Partecipazione: 43 euro per persona, comprensivi della passeggiata tra le erbe selvatiche e del pranzo di delizie di montagna.
Menu vegetale con erbe spontanee, con prodotti adatti a chi non mangia glutine e lattosio: 
 
Prenotazione necessaria entro mercoledì 15 maggio & salvo esaurimento posti
 
Contatti: Cristina Bruno Whatsapp: 3334048468 - e mail: anima@cristinabruno.com
o Trattoria della Posta - Chiomonte - via Vittorio Emanuele 32 -  0122 881716
 
https://fb.me/e/5eAKGUfwD


Se compri qualcosa su www.katabun.it cliccando i link dei nostri articoli, raccoglierai punti come promotore e ci aiuterai a incentivare l'economia locale e la sostenibilità del territorio, promuovendo i prodotti a km 0!.





Condividi sui social!
Guadagna punti! Unisciti alla lista del mercoledì! Ogni mercoledi riceverai un messaggio sul tuo WhatsApp con le notizie del tuo territorio! Eventi, offerte di prodotti locali e tante altre informazioni utili!
autor@
Rete Demos

Il progetto propone la costituzione di una rete collaborativa tra produttori agricoli, operatori turistici, associazioni, aziende ed enti locali finalizzata all’organizzazione di attività ed eventi, all’attivazione e condivisione di servizi comuni, di strumenti tecnologici/informatici e al coinvolgimento dei vari attori (incluse le associazioni e gli enti locali) in attività progettuali e altre iniziative di valorizzazione del territorio e delle sue specificità di “prodotto”, sia materiale che immateriale.

Articoli sulla stessa tematica
Altre rubriche
Articoli in evidenza